Il sogno di un mulo

September 20th, 2015

C’era una volta un mulo, montanaro cocciuto, che si era messo in testa un sogno grandioso. Voleva provare, per una volta sola nella vita, a fare quello che fanno i cavalli di razza: correre! Lui, abituato ad inerpicarsi sui monti, lento e resistente, voleva trasformarsi in cavallo da corsa, anche se solo per 36 ore!

Com’è andata a finire?
Lo sapremo sabato prossimo, 26 settembre 2015, alle 19, ora di Sparta.

MUlo

I have a Dream!

September 11th, 2015

Leonidas

Il Sogno

October 27th, 2014

Si può preparare una 100 km in sole 6 settimane?
E’ possibile pensare di concludere “decentemente” una 100 dopo 3 anni passati senza quasi mai correre su strada, e quelle poche volte per non più di 15 km?
Questi erano gli interrogativi che mi ponevo nell’ultimo periodo, mentre cercavo di allenarmi per l’ Ultramaratona del Tricolore.
In un momento di crisi motivazionale, cercavo di trovare stimoli nuovi, obbiettivi diversi… Qualcosa di differente dalle 100 miglia trail che hanno occupato i miei interessi in questi anni. Un casuale scambio di messaggi con un amico (eh sì, Paolo, la colpa è tua!) mi ha fatto improvvisamente tornare alla mente un vecchio Sogno… Un obiettivo difficilissimo, forse addirittura impossibile per le mie possibilità, ma che dev’essere bellissimo da coronare!
Però quel Sogno è molto esigente, e prevede addirittura dei requisiti di ammissione per poter essere vissuto! Così non avevo tante possibilità: mi serviva un buon risultato prima della fine dell’anno. E la 100 km del Tricolore sembrava proprio fatta apposta per le mie necessità!
Non mi dilungherò a raccontare la cronaca della mia corsa, non è quello il punto importante. Dirò soltanto che per tutta la durata della gara, nella mia mente esisteva un solo pensiero, un unico motivo che mi spingeva ad andare avanti, passo dopo passo. L’immagine di quel Sogno, di quell’obbiettivo quasi irraggiungibile era sempre davanti ai miei occhi. In ogni momento di stanchezza, all’insorgere di ogni dolore, davanti a me vedevo le immagini vissute finora solo da spettatore: il viale conclusivo, la gente assiepata ai lati della strada, i bambini in bicicletta che seguono i concorrenti, le bandiere che sventolano al vento, e là in fondo la STATUA. Una statua imponente, maestosa, grande come la MOTIVAZIONE che mi spingeva avanti!
Ho concluso la mia gara in 10:25:34.
Quanto basta per accedere al Sogno!

Ronda dels Cims

July 29th, 2014

La Ronda del Cims ad Andorra è stata sicuramente una delle mie gare più dure e più belle!
Non lunga come il Tor des Géants, non difficile come l’Adamello Super Trail, non ad alta quota come l’Hardrock, ma impegnativa e selvaggia come poche altre!

Cliccando sull’immagine quì sotto si accede alle galleria fotografica:

068

Bilancio di mezza estate

July 25th, 2014

German 100
Via Natura
Pasubio 100
Ronda dels Cims

In 4 mesi 4 ultra maratone, 100 miglia ognuna.
Ognuna con le proprie peculiarità, ma tutte belle, ed in ordine progressivo di impegno e difficoltà. Messe assieme alle altre, fanno 21 cento miglia terminate consecutivamente senza alcun ritiro… Insomma, direi che il 2014 sta procedendo davvero bene!!!

Sellaronda

March 15th, 2014

Che spettacolo, il Sellaronda!
Quest’anno c’erano condizioni ideali, con anche la luna piena a rischiarare il paesaggio incantato delle Dolomiti… Non a caso sono stati battuti tutti i record!
Anche Michele ed io abbiamo migliorato il nostro personale, concludendo in 5 ore e 6′, molto meglio delle più ottimistiche previsioni. La nostra condotta di gara è stata direi perfetta, gestendo bene le energie, e riuscendo ad affrontare l’ultima salita, il Pordoi, ad un ritmo fantastico!
Una serata da ricordare!!!

classifica

Sellaronda2014_low

LAWINENGEFAHR

February 18th, 2014

lawinengefahr

Le gare con gli sci non sono molto fortunate, quest’anno.
Dopo la sospensione della GRANDE CORSA BIANCA, adesso è la volta del rinvio del SELLARONDA. Purtroppo la nuova data del Sellaronda coincide con la GASTEIN 24, e quindi sarò costretto a rinunciare a questa classica ultra-ski! Peccato, l’ambiente di questa prova mi piace proprio tanto…
L’esperienza alla Grande Corsa Bianca, comunque, è stata estremamente positiva. Mi è piaciuto molto arrancare di notte su sentieri impervi sotto una fitta nevicata con la pulka al traino… Non so se l’anno prossimo ritenterò la sorte, ma intanto mi gusto il fatto di averci perlomeno provato!
Con il Sellaronda ho un conto in sospeso dall’anno scorso, quando alla vigilia mi sono infortunato ed ho dovuto farmi operare al menisco. Ci si riprova nuovamente con Michele, il “nipotino”… Speriamo sia la volta buona!

La Grande Corsa Bianca

January 2nd, 2014

Il 2014 comincia subito con una prova impegnativa e stimolante: una gara di 175 km sulla neve, organizzata da un veterano dell’Iditarod, il bresciano Marco Berni. Certo, noi non siamo in Alaska e non dobbiamo percorrere 1800 km in territori selvaggi, ma nel nostro piccolo potremo metterci alla prova in qualcosa di nuovo.
Essere presente alla prima edizione di un evento simile è un grande onore. Io credo che nel giro di pochi anni questa corsa potrà affermarsi e diventare un punto di riferimento nel mondo dell’endurance, ma il bello è partecipare alla prima, quando ancora nessuno sa cosa ci aspetta, e qual’è il modo migliore di affrontare la corsa. Tra un anno, quando si potrà far tesoro dell’esperienza dei “pionieri”, sarà certo molto più facile prepararsi e organizzarsi, ma lo spirito dell’incognito e il piacere della scoperta saranno irrimediabilmente perduti…
Io intendo affrontare la gara con gli sci ai piedi, e quindi spero in copiose nevicate su tutto il percorso… Per adesso mi alleno come posso, e poi si vedrà quello che riesco a fare!
L’importante, come sempre, è provarci!

web site

pulka

100 miglia del Magredi

October 7th, 2013

Conclusa alla grande la stagione con la MMT 100 mile.
La schiena bloccata alla vigilia creava parecchia apprensione sulle possibiltà di partecipare, ma poi le cose sono andate bene.
La mia partenza è stata ancora più prudente del solito, per cercare di capire come stavo. Poi, un po’ alla volta, sono riuscito ad ingranare e prendere un buon ritmo, grazie anche agli occasionali compagni di viaggio, Antonio, Silvio e Carmine. Verso la fine non vedevo l’ora di raggiungere il traguardo, e così sono riuscito a correre quasi tutti gli ultimi 20 km nell’alveo del Torrente Meduna, infiniti e monotoni, per cercare di accorciare la fatica.
30 ore e 51′ e un 18° posto sono un risultato insperato, considerato anche che il percorso era ben più impegnativo rispetto all’anno scorso.
Il Magredi è stata la mia quarta 100 miglia stagionale, e 17^ complessiva: un bottino estremamente ricco! Posso archiviare il 2013 sportivo con grande soddisfazione! L’operazione al menisco, a marzo, sembrava dover compromettere tutta l’annata, ma invece le cose sono andate molto diversamente. Ho potuto partecipare a gare belle e interessanti, conoscere luoghi e persone nuove, ed imparare tante cose. Grazie alla corsa!

P1100240

L’INFERNAL

September 10th, 2013

Ecco i link al resoconto, alla classifica ed alle foto de L’Infernal Trail des Vosges:

resoconto
classifica
foto

P1100117gimp